fbpx

La Scaletta del Saggio

Indicazioni pratiche per ottenere il massimo!

Ciao ragazzi! Oggi voglio darvi qualche suggerimento su come scrivere una scaletta efficace per un saggio di musica.

Da una buona scaletta infatti deriva il 50% del successo della nostra esibizione!

Se può farvi comodo, ho preparato delle scalette pronta che vi possono dare un’idea della struttura, e volendo anche di alcune attività di sicuro successo, quelle che io utilizzo personalmente da anni.

Le potete scaricare gratuitamente da qui:

Scarica le mie scalette gratuite

1POCHE, MA BUONE il primo segreto del successo di una buona scaletta consiste nello scegliere un numero di brani non inferiore ai 4 non superiore ai 6!

Il saggio infatti è un assaggio del percorso svolto, non è necessario mostrare tutto, è meglio puntare invece alle attività migliori, che ci permetteranno di mostrare meglio il lavoro svolto.

Vi consiglio di scegliere attività che prevedano una certa varietà di contenuti musicali, canzoni, brani strumentali e attività di movimento.

In quelle che di solito uso io, e che troverai inserite nella mia scaletta, sono contemplati tutti e tre questi aspetti.

Inoltre è suggeribile utilizzare sempre attività per le quali abbiamo a disposizione delle basi musicali. Le basi rendono il saggio più emozionante per chi ascolta, anche perché nella maggior parte dei casi non abbiamo la possibilità di microfonare i bambini, dunque senza le basi non avremmo un volume di suono adeguato a coinvolgere l’assemblea.

2IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO
La prima attività che presentiamo è bene che sia una cosa facile, che ai bambini riesca senza difficoltà, in modo da fargli prendere subito confidenza con il palcoscenico.

Vi sconsiglio di partire con l’attività migliore perché i bambini appena entrati sono ancora tesi e potrebbero non rendere al meglio. Allo stesso tempo non deve essere un’attività debole perché la prima impressione conta molto.

Scegliete qualcosa che sia semplice e al tempo stesso efficace.

3ALTERNIAMO IN BASE ALLA LOGISTICA Per i brani che costituiscono il corpo centrale della nostra scaletta scegliamo la sequenza in base al tipo di disposizioni di cui abbiamo bisogno.

Se abbiamo due brani strumentali è consigliabile eseguirli in successione, così da distribuire e ritirare una volta sola di strumenti, ad esempio.

Se abbiamo vari gruppi di bambini che si alternano sul palco mettiamo i brani in un ordine tale che ci permetta il minimo degli spostamenti. I cambi palco infatti sono sempre momenti morti che annoiano il pubblico. Magari possiamo prevedere delle musiche di sottofondo per coprire questi tempi tecnici.

4IL BOTTO FINALE il finale, manco a dirlo, deve essere sempre con il botto! Scegliete l’attività migliore, sia a livello di esecuzione da parte dei bambini che di coinvolgimento da parte del pubblico.

Se abbiamo lavorato con vari gruppi classe alla fine è bello poterli mettere tutti insieme. In questi casi Io scelgo delle semplici attività di movimento in modo da non avere problemi con la distribuzione degli strumenti

5COME SCRIVERE LA SCALETTA? Nel momento in cui si apre il sipario l’ansia cresce! Avere una scaletta scritta bene, uguale per tutti gli addetti ai lavori, ci faciliterà le cose. Scrivete i titoli belli grandi, quelli saranno i capisaldi della vostra scaletta.

Sotto ogni brano annotate eventuali disposizioni dei bambini, cambiamenti di scenografia, specifiche tecniche per la musica e per l’attrezzatura audio.

Al lato della scaletta annotate chi deve fare cosa, in modo tale che ognuna delle persone coinvolte possano, con un semplice colpo d’occhio, sapere quando sono chiamate all’azione.

CONCLUSIONE Tutte le cose di cui ho parlato le trovate già inserite all’interno della scaletta che vi ho preparato. Potete seguirla così com’è, o semplicemente prenderne spunto per inserire le attività che vi interessano.

Scarica le mie scalette gratuite

ps. Se ti interessa il tema “Insegnare la musica ai bambini” ti consiglio di seguire la mia newsletter

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *