fbpx

Solfeggio per bambini…facile e divertente!

Con Suoni e Silenzi leggiamo la musica nella scuola primaria e dell’infanzia!

Ciao ragazzi!

Oggi voglio parlarvi un po’ meglio di Suoni e Silenzi, il linguaggio semplice di scrittura musicale che ho creato per insegnare il solfeggio ai bambini già dalla scuola dell’infanzia.

Ma come? Possibile? Ebbene sì, lo potete vedere da voi già in questo breve video

Si chiama Suoni e Silenzi, ed è il libro n.1 nella didattica musicale per bambini in Italia…e si può provare gratis!

Ma che senso ha leggere la musica a quest’età?

Quello che veramente conta in effetti e fare un’esperienza pratica del ritmo, attraverso il corpo o lo strumento.

La difficoltà principale però per i bambini è quella di percepire la pulsazione e riuscire a mantenerla costante nel tempo.

La musica inoltre è da intendersi tutto e per tutto come un linguaggio, da apprendere progressivamente a partire dai i suoi elementi basilari.

Per poter assimilare e riprodurre un ritmo allora il mezzo fondamentale è sempre la voce: se lo saprò cantare, riuscirò anche a suonarlo.

Il primo passo che dovremo fare dunque è verbalizzare il ritmo, attraverso delle sillabe onomatopeiche, che siano al tempo stesso facilmente pronunciabili e rappresentative della figura ritmica alla quale sono abbinate.

Le nomenclature classiche infatti, semibreve, semiminima, croma, non ci sono di alcun aiuto in tal senso, perché il loro nome non suona in alcun modo simile a loro ritmo.

In Suoni e Silenzi ho aggregato alcune sillabe semplici come PA, TITTI, PO-O, affinché possano descrivere le varie figure ritmiche da combinare poi in tutti i modi che vogliamo.

La rappresentazione grafica costituisce l’ultimo passaggio di questa codificazione: attraverso dei simboli semplici, facilmente riproducibili anche dai bambini, ma allo stesso tempo graficamente affini alla notazione convenzionale, siamo in grado di scrivere i ritmi che abbiamo verbalizzato e di conseguenza invertire il processo, producendo dei ritmi a partire dalla scrittura.

Una volta acquisito questo codice di scrittura ritmica possiamo interpretare tante canzoni per bambini con il nostro strumento, o semplicemente con la body percussion.

Bene, se pensi che insegnare musica in questo modo sia divertente come ti ho detto, ci sono due cose che devi fare ora:

Provare il libro, è gratis!! Basta una mail!

✅Iscriverti alla mia newsletter, per seguire tutte le novità che pubblico.

6 commenti su “Solfeggio per bambini…facile e divertente!

  1. Un’idea, semplice da proporre e facile da realizzare per gli alunni della scuola dell’infanzia o delle prime classi della scuola primaria, и la ricostruzione in sequenze della fiaba, utilizzando delle immagini da colorare e corredare di didascalie (se i bambini sanno scrivere). Le vignette possono essere date in ordine casuale, per esercitare la capacitа di ricostruzione crono-logica del racconto:il tappeto sonoro di Prokofiev guiderа i bambini nella ricostruzione della fiaba.

  2. Ho sempre cercato un approccio multisensoriale alla musica e ritengo che si possa avviare alla partitura musicale e allo strumento fin da piccoli. Grazie!!! Con la mia classe e le mie poche competenze, sto provando il tuo approccio e mi sa che funziona proprio!!! Complimenti!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *